Comuni: contributi per efficientamento energetico e sviluppo sostenibile

    Dopo l’ok definitivo anche al Senato per il cosiddetto Decreto Crescita tante sono le novità in materia di ambiente ed energia

    Un decreto omnibus composto dai seguenti Capi: Capo I– Misure fiscali per la crescita economica (artt. 1-16) Capo II– Misure per il rilancio degli investimenti privati (artt. 17-30); Capo III– Tutela del Made in Italy(artt. 31-32); Capo IV– Ulteriori misure per la crescita (artt. 33-50).

    ll provvedimento, tra le svariate misure urgenti per la crescita economica del Paese, contiene la norma a sostegno dei  Comuni per interventi di efficienza energetica e di sviluppo territoriale sostenibile.

    Nel dettaglio la norma prevede  500 milioni di euro ai Comuni sul Fondo sviluppo e coesione per gli interventi di efficientamento energetico (illuminazione pubblica, risparmio energetico negli edifici di proprietà pubblica o destinati all’uso pubblico, installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili) e di sviluppo territoriale sostenibile (adeguamento e messa in sicurezza di scuole, edifici pubblici e patrimonio comunale, abbattimento delle barriere architettoniche, progetti in materia di mobilità sostenibile).

    I fondi verranno erogati ai Comuni in misura proporzionale alla popolazione: a partire da 50 mila euro per i Comuni fino a cinquemila abitanti fino ad arrivare a 250 mila euro per quelli oltre i 250mila abitanti.

    Translate