Agevolazioni per l’export con i tre bandi Simest.

Supporto a fiere, digital ed export. Cresci insieme a P&F Techonology!

Tre bandi dedicati alle PMI che prevedono un finanziamento del 100% dei costi sostenuti con un  fondo perduto fino al 40%. La scadenza è prevista per il 28 ottobre.

Transizione digitale ed ecologica delle PMI esportatrici

Dedicato alle PMI costituite in forma di società di capitali da almeno 2 anni, con un fatturato estero minimo del 10% nell’ultimo anno o 20% negli ultimi due, le quali possono ricevere una agevolazione composta da un fondo perduto per il 25% (40% se si ha una sede nel Sud) ed un finanziamento in 6 anni, con 2 di pre-ammortamento, e un importo massimo finanziabile di 300.000 euro che non può comunque superare il 25% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati.

L’agevolazione riguarda gli interventi in campo digitale e/o 4.0 (processi aziendali, software, pc, consulenze esterne), efficientamento energetico, sedi o consulenze per l’estero. Il progetto deve concludersi in 2 anni e l’agevolazione può essere erogata senza la richiesta di garanzie. Le spese ammissibili sono destinate per una quota almeno pari al 50% a investimenti per la transizione digitale e per la restante quota a investimenti per la sostenibilità e l’internazionalizzazione.

Partecipazione a fiere, mostre internazionali e in Italia.

Dedicato alle PMI attive da almeno 1 anno, le quali possono ricevere una agevolazione composta da un fondo perduto per il 25% (40% se si ha una sede nel Sud) ed un finanziamento in 4 anni con 1 di pre-ammortamento, e un importo massimo finanziabile di 150.000 euro, che non potrà superare il 15% dei ricavi  risultanti dall’ultimo bilancio approvato e depositato.

L’agevolazione può essere ottenuta per tutte le spese inerenti la partecipazione a fiere o meeting all’estero (consulenze, iscrizione, traduzione, trasporto, utenze, spese promozionali).

L’agevolazione può essere concessa senza la richiesta di garanzie. Le spese ammissibili sono destinate per il 30% alle spese digitali connesse alla partecipazione alla fiera/mostra e per la quota restante a spese per l’area espositiva, logistiche, promozionali e di consulenza.

Sviluppo dell’e-commerce in paesi esteri

Dedicato alle PMI attive da almeno 2 anni e create come società di capitali, le quali possono ricevere una agevolazione composta da un fondo perduto per il 25% (40% se si ha una sede nel Sud) ed un finanziamento in 4 anni con 1 di pre-ammortamento, e un importo massimo finanziabile di 300.000 euro per la realizzazione di una piattaforma propria e massimo 200.000 euro per l’utilizzo di un market place fornito da soggetti terzi.

Il limite minimo è di 10.000 euro in entrambi i casi. L’agevolazione si attiva per progetti inerenti la creazione di una piattaforma propria o un suo miglioramento o l’accesso ad un market place, per la vendita di beni/servizi italiani all’estero. L’agevolazione può essere erogata senza la richiesta di garanzie, ed il progetto deve concludersi in massimo 12 mesi. Le spese ammissibili sono destinate alla creazione e sviluppo di una piattaforma informatica oppure all’utilizzo di un market place, spese promozionali e di formazione.

Compila l’application

Translate »